UN SUPER CUS SI AGGIUDICA IL DERBY! SELARGIUS CHIUDE IN BELLEZZA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il CUS, trascinato da Alesiani, sconfigge la Virtus per la seconda volta quest’anno

Un super CUS si è aggiudicato il derby contro la Virtus, portando a casa i due punti che valgono il terzultimo posto in classifica. Una vittoria importantissima in chiave playout, che permetterà alle cagliaritane di giocare la prima e l’eventuale terza partita in casa.

Il CUS domina nei primi tre quarti, trascinata da un’Alesiani particolarmente in forma: la play realizza ben 21 punti. Molto bene anche Riccardi, mentre a guidare il tentativo di rimonta della Virtus sono Joao e Templari, le uniche due della squadra di casa a superare la doppia cifra.

Alesiani e compagne chiudono a +12 il terzo quarto, ma rischiano di crollare nell’ultima frazione, dove la rimonta Virtus annulla quasi del tutto il vantaggio. Il CUS resiste negli ultimi minuti, ed è una tripla di Dettori a chiudere l’incontro.

Ora le cagliaritane si giocheranno la possibilità di rimanere in A2, dopo un girone d’andata disastroso e un girone di ritorno in cui hanno racimolato punti importanti contro squadre assai più quotate.

Virtus Cagliari – CUS Cagliari 54-61 (16-25, 29-41, 40-52)

Virtus Cagliari: Gomes Da Silva Lavinia Joao 18, Templari Elisa 17, Rossi Chiara 8, Sarni Silvia 5, Ridolfi Giulia 4, Biella Gaia 2, Vargiu Marta, Mastio Beatrice, Melis Matilde, Mancini Matilde, Pellegrini Bettoli Laura, Porcu Laura

CUS Cagliari: Alesiani Federica 21, Riccardi Elena 12, Dettori Angela 9, Niola Rachele 6, Bungaite’ Julita 5, Bertucci Jennifer 5, Lai Giulia 3, Madeddu Federica, Vanin Giulia, Aielli Alessandra

Selargius è la prima squadra della Sardegna

Selargius chiude in bellezza la sua stagione, conquistando i due punti che la portano a essere la prima squadra della Sardegna. Il San Salvatore, infatti, scavalca la Virtus per via degli scontri diretti.

Il primo quarto è un Arioli-show: tre triple e una serie di assist per colei che a fine partita risulta la miglior realizzatrice della sua squadra. Sow e Azzellini provano a contrastare la squadra di casa, e all’inizio del secondo quarto trovano addirittura il canestro del sorpasso, ma un’ottima De Pasquale e le sue compagne permettono a Selargius di riguadagnare un consistente vantaggio.

Russo e Gagliano giganteggiano sotto canestro, prendendo 24 rimbalzi in due, mentre nell’ultimo quarto viene fuori Palmas, che raggiunge la doppia cifra con una serie di belle azioni. Dall’altra parte, da segnalare una tripla di Petrova, una delle ultime ad arrendersi.

Il San Salvatore è arrivata vicina ai playoff, e l’anno prossimo, con uno o due innesti da affiancare al consolidato trio Russo-Gagliano-Arioli, potrebbe fare l’impresa.

San Salvatore Selargius – Mercede Alghero 73-53 (24- 18, 43-34, 56-44)

San Salvatore Selargius: Arioli Cinzia 17, De Pasquale Ada 14, Palmas Laura 11, Gagliano Delia 9, Mura Francesca 7, Russo Francesca Romana 6, Lussu Anna 3, Laccorte Michela 3, Pinna Denise 3, Cordola Ilenia

Mercede Alghero: Azzellini Sara 15, Sow Diarra 14, Petrova Alexandra 10, Georgieva Iva Palmenova 7, Flauret Chiara 5, Manconi Viviana 2, Zinchiri Giada, Solinas Marta, Canu Giulia, Lubrano Elisa, Milia Marianna

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Alessandro Bogazzi

“A doppia superbia, doppia caduta”

alessandro-bogazzi has 95 posts and counting.See all posts by alessandro-bogazzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi