QUARTU, LA GIUNTA HA UN NUOVO PEZZO: L’EX PDL TIZIANA TERRANA È LA NUOVA ASSESSORA ALL’AMBIENTE

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il PSd’Az cambia maschera e sostiene Delunas: partito spaccato

Tiziana Terrana, 40 anni, dal 2011 al 2015 consigliera comunale a Monserrato in quota Forza Italia: è lei la nuova assessora all’Ambiente di Quartu. L’ex forzista entra nella Giunta Delunas su indicazione del PSd’Az che ora presta il suo sostegno al primo cittadino quartese e alla sua maggioranza variegata. La decisione del segretario sardista Christian Solinas non è stata presa bene dai Quattro Mori quartesi. «Questa è l’ennesima vigliaccata della segreteria del PSd’Az contro gli iscritti di Quartu», si può leggere in uno dei commenti apparsi sui social, scritti dai sostenitori quartesi infuriati per una scelta che viene percepita dai più come un tradimento.

«Accattonaggio politico», l’accusa della segreteria quartese

Federica Angius, segretaria della sezione cittadina ed ex capogruppo in consiglio, attacca Solinas: «Il PSd’Az, quello vero, quello che si è presentato alle elezioni e ha ricevuto il consenso dei cittadini, non ha nulla a che vedere con quanto sta accadendo in Consiglio comunale e ribadisce la contrarietà a sostenere questa Giunta e questa maggioranza, le operazioni di “accattonaggio politico” poste in essere dal segretario Solinas non ci appartengono».

Tiziana Terrana: «Non ci sono divisioni quando si tratta di risolvere problemi dei cittadini»

In un’intervista rilasciata per il quotidiano L’Unione Sarda, la nuova assessora spiega di essere stata forzista fin dai tempi del liceo, ma di essere rimasta impressionata positivamente dal lavoro che il suo nuovo partito sta facendo nei territori. Inoltre, considera il PSd’Az un partito dinamico e vicino alla gente. A Cagliari e nella Città metropolitana, il PSd’Az è alleato del PD, mentre Quartu ha posizioni decisamente diverse. Per la Terrana questo non ha importanza, poiché pensa che a Quartu ci sia una realtà coraggiosa: «Questa amministrazione ha la libertà di andare oltre le barriere e di unire le forze per riuscire a dare risposte ai cittadini». La nuova assessora tende una mano all’opposizione: «Sono qui per ascoltare tutti, sono a loro disposizione perché non ci sono divisioni quando si tratta di risolvere problemi dei cittadini».

«Se qualcuno vuol vendere il partito per un “biglietto per Roma” rimarrà deluso perché non lo permetteremo»

Federica Angius rincara la dose e parla di fallimento politico: «Solinas ha fallito. Deve dimettersi. Il PSd’Az merita di meglio. La gestione Solinas sta snaturando il PSd’Az. Un partito ricco di storia, cultura e tradizioni va salvaguardato. Eccezion fatta per Cagliari il partito sotto la guida dell’attuale Segretario è stato un flop, leggasi i risultati elettorali delle ultime amministrative in Sardegna. L’attuale Segretario dovrebbe meditare sul fallimento politico del suo breve mandato e dimettersi immediatamente. Non solo per aver tradito gli elettori quartesi e i dirigenti locali, che grazie ai loro voti hanno permesso la sua rielezione in consiglio regionale e verso i quali non ha mai mantenuto gli impegni assunti».

«Nella “catacombale” giunta Delunas, sia l’Assessore Terrana, sia il consigliere Lobina non rappresentano i sardisti e tantomeno i sardisti di Quartu. Se qualcuno vuol vendere il partito per un “biglietto per Roma” rimarrà deluso perché non lo permetteremo».

 

La Terrana vorrà pur andare oltre le barriere, ma la sua nomina, al di là di quello che sarà il suo operato, sembra aver ingrandito la spaccatura che c’è all’interno del suo nuovo partito. Un’altra crepa nella politica quartese.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Alessandro Bogazzi

“A doppia superbia, doppia caduta”

alessandro-bogazzi has 95 posts and counting.See all posts by alessandro-bogazzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi