Quartu, passerelle per disabili e pensiline prese di mira dai vandali

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Con i casi degli ultimi giorni, Quartu Sant’Elena ha dimostrato di non riuscire a porre rimedio al problema dei vandali

Il primo caso riguarda il litorale. Una passerella per disabili, predisposta appena qualche giorno fa, ieri notte è stata resa inutilizzabile da un vandalo che ha derubato alcune assi. Il secondo caso riguarda la pensilina della CTM in Via Fiume. Si tratta di una pensilina notoriamente danneggiata, proprio perché soggetta alle mire dei vandali. L’ultima riparazione è avvenuta un mese fa. I vetri sono stati sostituiti per due volte, e ora, bisogna nuovamente procedere da capo. Questo a causa del lancio di alcuni sassi da parte di vandali ignoti.

Non c’è nessun rispetto per la dignità degli altri. Invito vivamente chi ha rubato la pedana a restituirla immediatamente. Sono le parole di Tiziana Terrana, assessore all’Ambiente. Parole che risuonano quasi disperate e, allo stesso tempo, un po’ patetiche. Il Comune può benissimo predisporre la riparazione della pedana, a prescindere dai “buoni sentimenti” del vandalo che l’ha rovinata.

Forse il Comune dovrebbe investire in misure di sicurezza, piuttosto che in continue riparazioni e suppliche ai vandali. Aumentare il numero delle telecamere presenti nelle pensiline o nel lungomare potrebbe essere il primo passo verso il risparmio delle risorse pubbliche quartesi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Vincenzo Milia

“Libertà vuol dire veramente qualcosa, significa avere il diritto di dire alla gente quello che la gente non vuole sentire”

vincenzo-milia has 52 posts and counting.See all posts by vincenzo-milia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi