MERCEDE E VIRTUS: RISCATTO!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

 

La Mercede Alghero e la Virtus Cagliari erano uscite sconfitte dai due derby della settimana scorsa, ma sono riuscite a rifarsi nelle nuove sfide incrociate, coincise con la prima giornata di ritorno. Niente da fare, dunque, per CUS Cagliari e San Salvatore Selargius, che nelle prossime partite dovranno recuperare i punti che servono per raggiungere la tanto agognata salvezza.

 

Surgical Virtus Cagliari – San Salvatore Selargius 72-58 (20-11, 37-24, 55-37)

Ad aprire le danze è stata la Virtus, che ha dominato dal primo all’ultimo quarto, arrivando anche a +20 ed esprimendo un buonissimo gioco. Le ragazze erano rimaste scottate dal match contro il CUS, dove avevano pagato una pessima prima parte di gara e avevano solamente sfiorato la clamorosa rimonta, e stavolta hanno concretizzato da subito: Selargius è stata seppellita dalle bombe di Mura e Templari dalla distanza e dallo strapotere sotto canestro di Sarni e Rossi. A nulla sono valsi i 15 punti a testa di Arioli e Gagliano, con quest’ultima che continua a confermarsi come una delle grandi promesse del basket sardo; deludente, invece, la prestazione di Ljubenovic, che aveva trascinato il San Salvatore la scorsa settimana.

TABELLINO

Surgical Virtus Cagliari: Rossi Chiara 19, Sarni Silvia 18, Mura Valentina 14, Templari Elisa 12, Gomes Da Silva Lavinia Joao 9, Ridolfi Giulia, Vargiu Marta, Mastio Beatrice, Melis Matilde, Mancini Matilde, Pellegrini Bettoli Laura, Garau Elena.

San Salvatore Selargius: Gagliano Delia 15, Arioli Cinzia 15, Russo Francesca Romana 9, Lussu Anna 8, Ljubenovic Ana 5, De Pasquale Ada 3, Laccorte Elena 3, Mura Francesca, Schirru Adele, Pinna Denise, Lai Giulia.

 

Mercede Alghero – CUS Cagliari 50-44 (10-15, 30-23, 40-32)

La Mercede, dopo un girone d’andata del tutto negativo, è riuscita finalmente a conquistare i suoi primi due punti, mentre il CUS ha fallito nell’impresa di agganciare le dirette concorrenti. La partita è stata molto combattuta, e ha visto le cagliaritane in vantaggio nel primo quarto; Alghero non si è persa d’animo e, trascinata da un’inarrestabile Georgieva (25 punti per lei) ha stabilito ottimi parziali, per poi chiudere l’incontro con sei punti di vantaggio. Da segnalare, per il CUS, i 18 punti di Federica Alesiani, sempre più leader della squadra.

TABELLINO

Mercede Alghero: Georgieva Iva Palmenova 25, Azzellini Sara 10, Petrova Alexandra 8, Sow Diarra 3, Spiga Carla 2, Barbone Camilla 2, Zinchiri Giada, Marini Chiara, Solinas Marta, Manconi Viviana, Canu Giulia.

CUS Cagliari: Alesiani Federica 18, Riccardi Elena 11, Bungaite’ Julita 10, Bertucci Jennifer 2, Niola Rachele 2, Vanin Giulia 1, Madeddu Federica, Gaslini Martina, Dettori Angela, Aielli Alessandra.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Alessandro Bogazzi

"A doppia superbia, doppia caduta"

alessandro-bogazzi has 95 posts and counting.See all posts by alessandro-bogazzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi