MALTEMPO: IL BILANCIO NELL’HINTERLAND CAGLIARITANO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il bilancio dei danni dopo il maltempo

Il ciclone che ha sferzato l’isola nei giorni scorsi ha finito per portare danni di una certa entità. Non sono bastate la chiusura di alcune strade e l’allerta della protezione civile ad evitare il disastro, ma forse hanno permesso che il maltempo non si risolvesse in tragedia.

Nelle campagne di Sinnai, le folate di vento hanno scoperchiato il tetto di un ovile, di proprietà di un allevatore locale. A Taulaxia si parla di fiumi in piena, e la furia dell’acqua pare aver ucciso alcuni capi di bestiame. Via Gramsci a Settimo è diventata un fiume. Alcuni pali di proprietà dell’ Enel e della Telecom sono stati divelti dal vento, danneggiando una casa e un’auto.

Le acque del Poetto che raggiungono gradualmente la strada.

A Quartu alcune vie sono state inondate, e le strade del lungomare sono state invase dall’acqua del Poetto, provocando disagi agli automobilisti e ai proprietari dei chioschi sulla spiaggia. Allagato anche il canile “Tana di Bau”, che è stato riportato alla normalità grazie all’intervento di decine di volontari che hanno soccorso e asciugato gli animali, portando grandi quantità di coperte.

Eventi estremi sulle coste

Il tornado che ha sferzato le coste di Sarroch.

Nella zona di Capoterra si sono registrati alberi abbattuti e disagi di varia natura. Alla Saras le onde hanno superato il pontile della struttura, mentre sulle coste di Sarroch si è potuto assistere alla presenza di un tornado, ripreso dagli stessi operai della raffineria. Si tratta della stessa tromba d’aria che ha provocato danni nel Sulcis Iglesiente e nella stessa Capoterra.

Il problema mai risolto degli abitanti di Pirri

A Pirri una tettoia è caduta in Piazza Italia mentre in Via Dante si è aperta una voragine. A questo si accompagnano numerose strade allagate. La piccola cittadina non è nuova a disagi di questo tipo. I cittadini, ormai da anni, lamentano l’inefficienza costruttiva delle strade comunali, indifese nei confronti del maltempo.

Alcune auto danneggiate dagli alberi abbattuti sul Largo Carlo Felice.

A Cagliari i danni provocati dal maltempo sono ancora da quantificare ma per il momento ammonterebbero a circa 1,5 milioni di euro. I danni riguardano soprattutto il verde cittadino, ma anche tabelloni e oggetti di altre entità sono stato danneggiati. Impressionante la situazione sul Largo Carlo Felice, dove gli alberi hanno ricoperto le strade e danneggiato i veicoli che sostavano nei parcheggi.

Le forze dell’ordine sono al lavoro in tutta l’isola per riportare la situazione alla normalità, ma il conto dei danni sarà sicuramente molto salato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Vincenzo Milia

"Libertà vuol dire veramente qualcosa, significa avere il diritto di dire alla gente quello che la gente non vuole sentire"

vincenzo-milia has 48 posts and counting.See all posts by vincenzo-milia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi