LETSDOEAT SI SCHIERA CONTRO TRUMP

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

LetsDoEat: non solo intrattenimento, ma anche attualità

LetsDoEat ha deciso di far sentire la propria voce in merito al “Muslim Ban” proposto dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Per chi non lo sapesse, LetsDoEat nasce come startup all’interno del progetto CLab promosso dall’Università di Cagliari, con l’ obiettivo di semplificare la ricerca di attività di ristorazione e di intrattenimento. Dopo aver scaricato l’app, basta inserire il budget a propria disposizione per ricevere l’elenco dei punti di ristoro e di intrattenimento disponibili.

La pagina Facebook del progetto è solita strizzare l’occhio agli avvenimenti di attualità per pubblicizzare meglio i punti di ristoro o di intrattenimento affiliati. Ad esempio, domenica 29 la vittoria degli Australian Open da parte di Roger Federer è stata utilizzata per suggerire agli oltre 4000 follower una cena al locale australiano Wallabys. Stavolta, però, la pubblicità è stata messa da parte per mandare un segnale forte di fronte al provvedimento che, di fatto, ha sconvolto il mondo.

Un messaggio forte e chiaro, con tanto di immagine esplicativa

Vi riportiamo integralmente il messaggio di LetsDoEat, compresa l’immagine realizzata dalla pagina.

Letsdoeat sta mangiando nachos presso Cagliari.

Caro Donald J. Trump ci abbiamo riflettuto molto, è stata una scelta difficile ma necessaria per la SALUTE del nostro paese. Il tuo Junk Food è ufficialmente BANNATO dalla nostra app.

Preferiamo il messicano, l’indiano, il cinese, il giapponese, il cubano, l’australiano, il sardo… #MuslimBan

Un’importante presa di posizione: qualcuno andrà al contrattacco?

Si tratta di una presa di posizione netta in un momento molto delicato per quanto riguarda la politica mondiale. Vedremo quali saranno le reazioni non solo di coloro che utilizzano l’app LetsDoEat, ma anche da parte dei venditori e dei consumatori abituali di quello che nel post è stato definito “Junk Food”. McDonald’s, infatti, potrebbe non aver gradito il messaggio, e non è da escludere che vada al contrattacco. Ad ogni modo, LetsDoEat ha voluto mandare un segnale forte, dimostrandosi molto sensibile di fronte a un argomento che riguarda tutti quanti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Alessandro Bogazzi

"A doppia superbia, doppia caduta"

alessandro-bogazzi has 95 posts and counting.See all posts by alessandro-bogazzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi