LA VIRTUS BATTE ALGHERO DI MISURA E SORPASSA SELARGIUS

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La Virtus soffre, ma ha la meglio su Alghero

Vittoria sofferta da parte della Virtus, che sicuramente non si aspettava una Mercede così combattiva. Il fanalino di coda della classifica ha venuto cara la pelle, facendo tremare i tifosi della squadra cagliaritana.

Alghero parte col piede giusto, e fa subito capire alle cagliaritane che non sarà una partita facile. In particolare, è Azzellini a brillare, e la squadra di casa chiude il primo quarto addirittura in vantaggio.

Nella seconda frazione la Virtus prende coraggio e, complice una Gomes in gran forma, si porta sul +10. Alghero, però non si dà per vinta e riduce lo svantaggio fino a portarsi a soli due punti da Templari e compagne.

Obiettivo playoff per le cagliaritane

Georgieva trascina la Mercede verso il vantaggio, che si concretizza a metà del terzo quarto, ma Gomes realizza subito il controsorpasso. Il team cagliaritano tenta nuovamente la fuga, ma chiude il quarto sul +3.

Flauret apre l’ultima frazione con una tripla, ma Sarni la ripaga con la stessa moneta. Con tre atlete in doppia cifra (Rossi, Templari e Gomes: quest’ultima tocca quota 20 punti), le cagliaritane amministrano il piccolo break e riescono a spuntarla.

Grazie a questo risultato, la Virtus supera Alghero e diventa la prima squadra della Sardegna, mettendo nel mirino Fassi Albino per un sorpasso che la porterebbe ai playoff.

Mercede Alghero – Surgical Virtus Cagliari (13-12, 32-35, 51-54)

Mercede Alghero: Georgieva Iva Palmenova 19, Azzellini Sara 15, Petrova Alexandra 11, Flauret Chiara 10, Solinas Marta 8, Sow Diarra 3, Zinchiri Giada, Lubrano Elisa, Manconi Viviana, Canu Giulia

Virtus Cagliari: Gomes Da Silva Lavinia Joao 20, Templari Elisa 17, Rossi Chiara 17, Sarni Silvia 8, Ridolfi Giulia 6, Biella Gaia 2, Vargiu Marta 2, Mastio Beatrice, Melis Matilde, Mancini Matilde, Pellegrini Bettoli Laura, Garau Elena

Selargius beffata dopo un ottimo secondo quarto

Non è la prima volta che il San Salvatore viene beffato nella seconda parte di gara, dopo aver preso il largo nella prima. Si tratta di un problema che va risolto presto, in quanto già la prossima gara potrebbe essere decisiva per la corsa ai playoff.

Dopo un primo quarto del tutto equilibrato, Selargius riesce a prendersi il suo solito break, grazie al trio Arioli-Gagliano-Russo. Si va a riposo col +6, che lascia sperare i tifosi del San Salvatore.

Castelnuovo riduce lo svantaggio nella terza frazione, con un’ottima Salvini, unica giocatrice dell’intera partita ad andare in doppia cifra. La squadra di casa mette a segno i colpi del ko nell’ultimo quarto, vincendo con un vantaggio di soli sei punti.

La sfida casalinga contro Orvieto, attualmente prevista per venerdì 31 marzo, diventa decisiva: in caso di sconfitta, l’ottavo posto non sarà più raggiungibile.

EcoProgram Castelnuovo Scrivia – San Salvatore Selargius 49-43 (12-12, 16-22, 36-37)

EcoProgram Castelnuovo Scrivia: Salvini Clara 14, Rosso Francesca 9, Gabba Silvia 8, D’Amico Clara 7, Gross Krista 6, Vitari Annalisa 3, Bergante Francesca 2, Porro Giulia, Algeri Adelaide, Gavio Irene, Giangrasso Sara

San Salvatore Selargius: Gagliano Delia 9, Russo Francesca Romana 9, Arioli Silvia 8, De Pasquale Ada 6, Lussu Anna 5, Cordola Ilenia 4, Mura Francesca 2, Pinna Denise, Palmas Laura, Laccorte Michela

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Alessandro Bogazzi

"A doppia superbia, doppia caduta"

alessandro-bogazzi has 95 posts and counting.See all posts by alessandro-bogazzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi