GIGI RIVA: DOMENICA LA CONSEGNA DEL COLLARE D’ORO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Gigi Riva: un nome, un mito

Gigi Riva è da sempre riconosciuto come il principale fautore dello scudetto del Cagliari stagione ’69/’70, che rese entusiasti gli allora tifosi e che continua a riecheggiare tra gli spalti del capoluogo sardo. Soprannominato “Rombo di Tuono”, è considerato la bandiera per eccellenza della squadra rossoblù, ma ha dato un contributo notevole anche in Nazionale.

Questa domenica allo stadio Sant’Elia , prima del match tanto atteso tra Cagliari e Juventus, il Presidente del CONI Giovanni Malagò conferirà a Gigi Riva la massima onorificenza: il Collare d’oro. La leggenda rossoblù vanta nel suo palmares, oltre al già citato scudetto, anche la Medaglia d’argento di Campione europeo di calcio (1968), la Medaglia d’oro per meriti sportivi eccezionali (1970) e la Stella d’oro per i dirigenti (2006, campione del mondo con la Nazionale in Germania). Nella giornata di domenica, un nuovo riconoscimento si aggiungerà alla lista.

Gigi sarà il primo calciatore della storia a ricevere il Collare d’oro

Il Collare d’Oro è la massima onorificenza che il CONI possa conferire agli atleti che abbiano onorato lo sport per almeno quarant’anni. Solitamente si tratta di un premio riservato agli olimpionici, e si tratta della prima volta in cui è un calciatore riceve questo privilegio. Tre mesi fa era stato il Presidente Malagò ad anticipare la consegna del premio a Gigi Riva, rilasciando le seguenti dichiarazioni: <Andremo a casa di Riva a consegnargli il Collare d’Oro>.

Sarà sicuramente una giornata da incorniciare per Gigi, che a tal proposito ha pronunciato le seguenti parola: <Sono orgoglioso, anche perché sarà la prima volta che il Collare viene assegnato a un ex calciatore. Stringerò i denti e sarò al Sant’Elia, ma non chiedetemi di restare, alla partita soffro troppo>. Sarà lecito, inoltre, aspettarsi una calorosa accoglienza da parte di una tifoseria che ha sempre osannato il campione rossoblù.

Malagò si è inoltre espresso così sulla scelta di consegnare per la prima volta questo premio a un calciatore: <Con Gigi Riva abbiamo voluto premiare la storia di un atleta più unico che raro>.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi