IL CUS SI IMPONE ALL’OVERTIME VIRTUS E SELARGIUS KO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

CUS, tanta sofferenza e una vittoria meritata

Un overtime al cardiopalma, degno di una partita ricca di emozioni, è servito al CUS per imporsi contro Bolzano, avversaria diretta nella lotta per la salvezza.

Riccardi (miglior realizzatrice con 17 punti) e Alesiani rispondono alla tripla iniziale di Piermattei, e il primo quarto si conclude in parità. Nella seconda frazione si scatena Rachele Niola, che mette a segno ben dodici punti realizzando ben tre canestri dai tre punti. La sua partita, però, si interrompe all’inizio del terzo quarto, per somma di falli.

Bolzano ci crede e, trascinata da un’inarrestabile Giordano, prima si porta a -1, e poi, nell’ultimo quarto, arriva addirittura il +6. Riccardi, Bertucci e la giovane Giulia Lai non demordono, e la squadra cagliaritana riesce ad agguantare il pareggio negli ultimi secondi della partita.

Nell’overtime, Bertucci prova a chiudere, ma Fall risponde alla sua tripla. La palla più importante capita nelle mani di Julita Bungaite’, che dai tre punti non sbaglia. Il match si conclude con i tiri liberi di Alesiani, che portano il CUS al +6 a due secondi dalla fine.

CUS Cagliari – Alperia Itas Bolzano 60-54 dts (16-16, 32-28, 40-39, 49-49)

CUS Cagliari: Riccardi Elena 17, Niola Rachele 12, Alesiani Federica 10, Bertucci Jennifer 9, Bungaite’ Julita 6, Lai Giulia 6, Vanin Giulia, Madeddu Federica, Aielli Alessandra, Dettori Angela

Alperia Itas Bolzano: Giordano Viviana 19, Piermattei Giulia 16, Fall Safy 7, Matic Ivona 6, Ribeiro Da Silva Madalena 3, Cela Xhovana 2, Venturini Nicole 1, Desaler Alexia, Larcher Sofia, Ruocco Ilaria

Perde di poco la Virtus, autrice di una grandissima partita contro Milano. Le cagliaritane chiudono il primo quarto in vantaggio di quattro punti, poi vengono superate, ma non permettono mai alle avversarie di raggiungere un vantaggio consistente.

Gomes, Rossi, Templari e Sarni vanno in doppia cifra, ma dall’altra parte ci sono i 25 punti di Maffenini e i 14 di Vente. Milano la spunta, ma per soli cinque punti.

Virtus Cagliari – Il Ponte Casa d’Aste Milano 60-65 (19-15, 29-35, 48-49)

Virtus Cagliari: Rossi Chiara 15, Sarni Silvia 12, Templari Elisa 12, Gomes Da Silva Lavinia Joao 12, Vargiu Marta 6, Mastio Beatrice 3, Melis Matilde, Mancini Matilde, Garau Elena, Pellegrini Bettoli Laura

Il Ponte Casa d’Aste Milano: Maffenini Giulia 25, Vente Liga 14, Novati Paola 8, Martelliano Roberta 8, Pozzecco Federica 4, Rossini Ludovica 2, Guarneri Stefania 2, Canova Sara 2, Giulietti Valentina, Bottari Federica, Galiano Laura

Selargius ha provato a resistere contro la prima della classe, mantenendo un distacco contenuto nei primi due quarti, ma poi si è dovuta arrendere di fronte alla forza delle avversarie. Galbiati ed Ercoli (37 punti in due) non hanno dato via di scampo a Gagliano e compagne, che comunque si sono difese bene, chiudendo la seconda frazione a -3.

Selargius è comunque andata in crescendo finale, dove ha concesso solamente sei punti alle avversarie e ne ha realizzato dieci, uscendo a testa alta dal confronto.

San Salvatore Selargius – Geas Sesto San Giovanni 37-52 (10-19, 23-36, 27-46)

San Salvatore Selargius: Gagliano Delia 9, Cordola Ileina 8, Laccorte Michela 7, Arioli Cinzia 4, Russo Francesca Romana 3, Ljubenovic Ana 2, De Pasquale Anna 2, Mura Francesca 2, Lussu Anna, Pinna Denise, Palmas Laura

Geas Sesto San Giovanni: Galbiati Virginia 19, Ercoli Elisa 18, Gambarini Francesca 6, Schieppati Veronica 4, Arturi Giulia 3, Barberis Beatrice 2, Bonomi Benedetta, Decortes Lucia, Panzera Ilaria, Grassia Valentina, Pusca Irene

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Alessandro Bogazzi

“A doppia superbia, doppia caduta”

alessandro-bogazzi has 95 posts and counting.See all posts by alessandro-bogazzi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi