CALCIO GIOVANILE, CORDEDDU SBARCA ALLA SIGMA CAGLIARI

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Cordeddu ha spiegato che il progetto è quello di unire San Francesco e Sigma, un bacino di circa 800-1000 ragazzi.

Cagliari, 21 marzo 2016. Lo scorso lunedì  a Cagliari, presso la vecchia Chiesa di San Sebastiano, in via Ignazio Serra, l’ex consigliere regionale Alessandro Sorgia, ha annunciato un importante passaggio di consegne, presentando Claudio Cordeddu come successore di Renato Copparoni alla presidenza del Consorzio Sigma.

Momenti di commozione.

L’ occasione per annunciare lo sbarco di Cordeddu alla Sigma è stata un incontro con una rappresentanza dei giovani calciatori, i genitori e gli allenatori della S.C. Sigma, durante il quale sono state illustrate le modalità di svolgimento del torneo di Pasqua.

Dopo i ringraziamenti alla presidentessa Rosaria Cascu, a Fausto Erriu, a tutti i collaboratori e  tecnici  per il lavoro svolto per la Sigma, estesi anche a ragazzi e genitori, Alessandro Sorgia, proprietario della S.C. Sigma, ha chiesto scusa a genitori e atleti “Perché ultimamente la Sigma non era quella che volevamo”.

Momenti di commozione nel ricordo del piccolo Luca Pusceddu, scomparso tragicamente pochi giorni fa e del giovane Riccardo Santoru. Ai genitori di Riccardo, Massimo ed Enrica, presenti all’evento, è stata consegnata una targa dai capitani delle squadre agonistiche, in ricordo del loro figlio.  “Dal cielo Riccardo, con tanti campioni e anche il piccolo Luca, oggi ci proteggono e sono sicura che tiferanno per voi e vi accompagneranno sempre, perché impegnarsi, avere una passione, fa di voi dei piccoli grandi campioni, perciò coraggio, perché non siete soli!” le parole di mamma Enrica.

Lo specialista per curare la Sigma.

«Una mia sorella minore (la Sigma), malata da qualche anno, abbiamo tentato in tutti i modi di trovare specialisti, di trovare cure, ma fino a ieri non c’eravamo riusciti. Oggi abbiamo trovato la medicina giusta, lo specialista giusto e si chiama Claudio Cordeddu!», ha dichiarato Alessandro Sorgia interrotto dagli applausi. Ha poi proseguito « Claudio Cordeddu era un mio vecchio pallino, ho cercato per anni a convincerlo ma non ci sono mai riuscito, quando meno me lo aspettavo, ci sono riuscito. Non ha bisogno di presentazioni, è un giovane che nonostante la sua giovane età ha costruito da zero prima il Selargius e poi il San Francesco. A questo punto, ho detto a Claudio: ” bisogna alzare l’asticella, i titoli regionali che vinci normalmente non ci bastano più, serve un’impronta a livello nazionale”. Claudio è qui per questo».

L’inizio di un progetto ambizioso.

«Claudio Cordeddu, 34 anni, attualmente ho la conduzione tecnica della San Francesco Calcio che conta 500 atleti. Due venerdì fa  ho coronato il mio sogno di arrivare alla Sigma come presidente del consorzio».

«Noto troppo spesso che le società e soprattutto allenatori e presidenti guardano solo ai loro interessi e si dimenticano che prima di tutto ci sono i ragazzi che devono crescere, maturare e questa è la cosa più importante»,  la critica lanciata da Cordeddu che ha proseguito parlando di un grande progetto: ¡Il nostro progetto è ambizioso, non sarà semplice, avremo bisogno di tutti voi, soprattutto dei genitori». Aggiungendo a proposito dei genitori: «Siete molto importanti, ma allo stesso tempo qualche volta, non tutti, intervenendo nelle questioni tecniche, non fate altro che non aiutare noi società e chiaramente i vostri figli. Questa è la prima cosa che chiedo, di non intervenire in questo senso».

Cordeddu ha spiegato che il progetto è quello di unire San Francesco e Sigma in una società unica, che avrà due nomi diversi per le due scuole calcio e che avrà un bacino di circa 800-1000 ragazzi. L’obiettivo è quello di far arrivare, all’ultimo anno di ‘esordienti’, i migliori ragazzi in via Castiglionione per la categoria ‘giovanissimi’: «Dall’ultimo anno di esordienti tra Sigma e San Francesco potranno venir fuori circa 80 ragazzi. Cercheremo di portare ad un livello superiore questo tipo di categorie»

Il cuore con Luca.

Visibilmente commosso, Cordeddu ha chiesto un applauso di incoraggiamento: «Capite bene anche la mia situazione visto quello che è appena successo al piccolo Luca. Luca era un bambino che faceva parte della mia scuola calcio, l’ho visto allenare, l’ho visto crescere e purtroppo l’ho visto morire. Avrei voluto fare questa riunione con uno stato d’animo diverso, però lo faccio anche per lui».

Riccardo Illario nuovo presidente della S.C.Sigma.

L’ex giocatore di Palermo e Catanzaro, con contatti al Torino e al Milan, Riccardo Illario, sarà il nuovo direttore sportivo e il nuovo presidente della S.C. Sigma. «Credo fortemente nei progetti, sono positivo di natura, nel momento in cui Claudio mi ha chiesto una collaborazione per la San Francesco non ci ho pensato 10 secondi, gli ho detto subito di si. Lui è già positivo di suo, se poi mi ci metto anche io, immaginate la formula magica qual è… Come dice bene Claudio, le cose non nascono da sole, bisogna lavorare e avere la collaborazione di tutti, a partire dallo staff ma soprattutto dai genitori» le parole di Illario che poi ha dichiarato con orgoglio : «Per me è un onore e una soddisfazione entrare a far parte di questa società».

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Simone Paderi

"Si corrompe nel modo più sicuro un giovane, se gli si insegna a stimare chi la pensa come lui più di chi la pensa diversamente"

simone_85p has 47 posts and counting.See all posts by simone_85p

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi