IBARBO COME FLASH, STAVOLTA SOLO FUORI DAL CAMPO. CIAO VICTOR.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tornato il 31 gennaio, Ibarbo saluta subito la Sardegna: giocherà in Giappone al Sagan Tosu di Ficcadenti e Marroccu.

La seconda avventura di Victor Ibarbo al Cagliari è durata poco più di un mese. Tornato il 31 gennaio dal prestito al Panathinaikos, dopo 35′ giocati in tre spezzoni di gara, l’attaccante ieri ha salutato i suoi ormai ex compagni di squadra prima di trasferirsi in Giappone.

Verso il Sol levante in compagnia di due ex rossoblù. 

Ibarbo inizierà una nuova avventura, stavolta in Giappone al Sagan Tosu, con il suo ex allenatore Massimo Ficcadenti. La cessione avverrà con la formula del prestito gratuito fino a giugno e diritto di ricatto fissato a 2 milioni. Al Sagan Tosu, che milita nella J-League Giapponese, troverà un altro ex rossoblù, Francesco Marroccu, ora direttore sportivo della squadra nipponica. L’ultima volta di Ibarbo con la maglia del Cagliari è stata domenica scorsa contro l’Inter al Sant’Elia. In questo mese di Serie A non ha mai segnato, ma gli è stato annullato ingiustamente un gol alla Sampdoria. ma il motivo dell’addio non sembra essere la difficile situazione che il giocatore aveva con la curva che lo ha definito un traditore. 

Pochi attaccanti, come verrà sostituito? 

 Nella seconda parentesi in rossoblù Ibarbo è sembrato la pallida copia di quel giocatore che aveva entusiasmato con le sue grandi doti da velocista che gli permettevano di spaccare le difese avversarie. Certo, il giocatore colombiano veniva da un’avventura negativa, quella greca, che sicuramente non lo ha aiutato a recuperare lo smalto dei bei tempi col Cagliari. Il suo ritorno era stato accolto callo stesso tempo con speranza e scetticismo, ma una parte della tifoseria si era dimostrata decisamente contraria a concedere a Ibarbo una seconda possibilità a causa della partenza verso Roma che sollevò diverse polemiche.


Ora con la partenza di Ibarbo, quella di Giannetti e l’infortunio di Melchiorri, le opzioni offensive del Cagliari sono ridotte all’osso. Dalla Corea del Nord sta per arrivare il via libera per Kwang Song, il diciottenne nordcoreano arrivato poche settimane fa in prova e che ha colpito in positivo soprattutto in proiezione futura. Non sarà di certo Song il giocatore capace di dare quello che Ibarbo avrebbe potuto dare al Cagliari con qualche settimana in più d’allenamento. Forse con il rilancio del giocatore colombiano il Cagliari avrebbe potuto incassare di più con una futura vendita, magari una cifra più vicina ai 6 milioni che sperava di incassare. Evidentemente il giocatore era completamente fuori dai piani tecnici societari e si è optato per mandarlo in Giappone, in compagnia di Ficcadenti e Marroccu.


Addio Ibarbo. O no?

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Comments

comments

Simone Paderi

“Si corrompe nel modo più sicuro un giovane, se gli si insegna a stimare chi la pensa come lui più di chi la pensa diversamente”

simone_85p has 47 posts and counting.See all posts by simone_85p

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi